Archivi del mese: giugno 2014

Continuo la ricerca

Immagine

 

Sempre sulla Ribellione

non conoscevo il breve testo di Ernst Junger, che merita il pomeriggio speso a leggerlo, nonostante un po’ di polvere sopra dovuta al tempo, e porta la Ribellione al cuore della ricerca dell’identità. cito di seguito solo un passaggio:

“Chiamiamo Ribelle chi nel corso degli eventi si è ritrovato isolato, senza patria, per vedersi infine consegnato all’annientamento. Ma questo potrebbe essere il destino di molti, forse di tutti – perciò dobbiamo aggiungere qualcosa alla definizione: il Ribelle è deciso a opporre resistenza, il suo intento è dare battaglia, sia pure disperata.Ribelle è dunque colui che ha un profondo, nativo rapporto con la libertà, il che si esprime, oggi, nell’intenzione di contrapporsi all’automatismo e nel rifiuto di trarne la conseguenza etica, che è il fatalismo”.

da leggere e ri-leggere.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria